'NA CANZUNCELLA DOCE DOCE


musicatestoClaudio Mattone data1989


 
Oh – Oh… Oh – Oh…
Oh – Oh… Oh – Oh…

Aggio girato 'o munno sott'e 'ncoppa,
e, cammenanno so' arrivato cca.
Mme porto sempe appriesso 'o pianoforte
pecché nun pòzzo stà senza sunà.
Facíteme cantà 'na canzuncella che
a tuttuquante voglio dedicà.
 
Oh – Oh… Oh – Oh…
Oh – Oh… Oh – Oh…

Ho girato il mondo in lungo e in largo,
e, camminando sono arrivato qua.
Porto sempre con me il pianoforte
perché non posso stare senza suonare.
Fatemi cantare una canzoncina che
a tutti voglio dedicare.
 
Voglio cantà 'na canzuncella doce doce,
ca parte 'a Napule e luntano po' arrivà.
'Na canzuncella ca facesse truvà pace
a tutt' 'a gente ca 'int'â pace nun ce sta.
'Na canzuncella ca trasesse dint'ô core
e putesse fa rummore
pe chi nun vo' sentì.

'Na canzuncella ca dicesse a tuttuquante:
"Vuliteve cchiù bene e io so' cuntenta".
 
Voglio cantare una canzoncina dolce dolce,
che parte da Napoli e lontano può arrivare.
Una canzoncina che faccia trovare pace
a tutte la gente che in pace non è.
Una canzoncina che entri nel cuore
e possa fare rumore
per chi non vuole sentire.

Una canzoncina che dica a tutti:
"Voletevi più bene ed io sarò contenta".
 
Oh – Oh… Oh – Oh…
Oh – Oh… Oh – Oh…

Mme piáciono 'e guagliune 'nnammurate
si 'e vvéco, astritte astritte, 'e s'abbraccià
pecché se vònno bene uno cu ll'ata
e 'nzieme, tutt' 'a vita, vònno stà.
Oje né, basta 'nu poco 'e sentimento,
e po' cantà cu me chi vo' cantà.
 
Oh – Oh… Oh – Oh…
Oh – Oh… Oh – Oh…

Mi piacciono i ragazzi innamorati
se li vedo, stretti stretti, abbracciarsi
perché si vogliono ben l'un l'altro
e insieme, tutta la vita, vogliono stare.
O amore, basta un po' di sentimento,
e può cantare con me chi vuole cantare.
 
Jammo a cantà 'na canzuncella doce doce,
………………………………………………….
 
Andiamo a cantare una canzoncina dolce dolce,
………………………………………………………..
 
'Na canzuncella ca trasesse dint'ô core
e putesse fà rummore
pe chi nun vo' sentì.
'Na canzuncella ca dicesse a tuttuquante:
"Vulíteve cchiù bene e io so' cuntenta".
Una canzoncina che entri nel cuore
e possa fare rumore
per chi non vuole sentire.
Una canzoncina che dica a tutti:
"Voletevi più bene ed io sarò contenta".

Il brano viene presentato al trentanovesimo Festival di Sanremo da Renato Carosone, piazzandosi al quattordicesimo posto. Tra le altre interpretazioni ricordiamo quella di Sal Da Vinci in coppia con Lucio Dalla.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2021 © Napoligrafia