'NNAMMURATELLA 'E MAGGIO


musicaFerdinando Albano testoArmando De Gregorio data1959


 
'Nnammuratella, tu, 'nzieme a 'sti rrose
cchiù bella sî turnata, cu 'stu mese.
'Na stretta 'e mano Napule nascose
e 'o primmo vaso è sprucito e curtese.
E po quanno ne vuò ca so' cerase.
 
Amore, tu, insieme a queste rose
più bella sei tornata, in queso mese.
Una stretta di mano Napoli nascose
e il primo bacio è sfacciato e cortese.
E poi quando ne vuoi che sono ciliegie.
 
'Nnammuratella 'e maggio
'nnammratella mia,
cu quanta frennesia
aggio aspettato a te.
 
Amore di maggio
amore mio,
con quanta frenesia
ho aspettato te.
 
Statte luntano pure pe tutti ll'ati mise,
ma quanno maggio trase
te voglio 'nziem'a me, vicino a me.
Maggio è tutto 'na canzone,
'na canzone 'e primmavera
ca te voglio suspirà
pe 'ntennerì 'stu core.
'Nnammuratella 'e maggio.
 
Rimani lontano anche per tutti gli altri mesi,
ma quando maggio arriva
ti voglio insieme a me, vicino a me.
Maggio è tutto una canzone,
una canzone di primavera
che ti voglio sospirare
per intenerire questo cuore.
Amore di maggio.
 
'Nnammuratella, ma si è 'nu destino
che te ricuorde 'e me sulo a^ staggione.
E vienitenne quanno maggio vene
pe correre cu mme pe 'sti ciardini
e a cogliere 'sti rrose a mano a mano.
 
'Nnammuratella, ma se è un destino
che ti ricordi di me solo in estate.
E torna quando maggio arriva
per correre con me per questi giardini
e a cogliere queste rose a mano a mano.
 
Statte luntano pure pe tutti ll'ati mise,
……………………………………
Rimani lontano anche per tutti gli altri mesi,
……………………………………

Il brano fu interpretato da Mario Trevi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2021 © Napoligrafia