SCÉTATE


musicaMario Pasquale Costa testo Ferdinando Russo data1887


 
Si duorme o si nun duorme bella mia,
siente pe 'nu mumento chesta voce.
Chi te vo' bene assaje sta 'mmiez'â via
pe te cantà 'na canzuncella doce.
 
Se dormi o se non dormi bella mia,
ascolta per un momento questa voce.
Chi ti vuole tanto bene sta in mezzo alla strada
per cantarti una canzoncina dolce.
 
Ma staje durmenno, nun te sî scetata,
'sti ffenestelle nun se vonno aprì,
è 'nu ricamo 'sta mandulinata,
scétate bella mia, nun cchiù durmì.
 
Ma stai dormendo, non ti sei svegliata,
queste finestrelle non si vogliono aprire,
è un ricamo questa mandolinata,
svegliati bella mia, non dormire più.
 
'Ncielo se so' arrucchiate ciento stelle,
tutte pe stà a sentì chesta canzone.
Aggio 'ntiso 'e parlà li ttre cchiù belle,
dicevano: "Nce tène passione".
 
In cielo si sono radunate cento stelle,
tutte per sentire questa canzone.
Ho sentito parlare le tre più belle,
dicevano: "Ne ha di passione".
 
E' passione ca nun passa maje,
passa lu munno, essa nun passarrà.
Tu, certo, a chesto nun ce penzarraje,
ma tu nasciste pe mm'affatturà.
E' passione che non passa mai,
passa il mondo, lei non passerà.
Tu, certo, a questo non non ci penserai,
ma tu sei nata per stregarmi.

Secondo la tradizione, questa canzone venne composta per la poetessa Annie Vivanti, che si trovava a Napoli insieme a Giosuè Carducci. In realtà, i due scrittori arrivarono in città solo quattro anni dopo e la canzone fu dedicata alla giovane donna durante una delle serate mondane a cui presenziarono. La serenata, secondo alcuni, fu inviata dagli stessi autori del brano e dai loro camici, ammaliati dalla bellezza della Vivanti. Tra le interpretazioni di questa canzone, ricordiamo quelle di Mario Abbate, Peppino Di Capri, Sergio Bruni, Roberto Murolo, Fausto Cigliano, Massimo Ranieri e una di Miranda Martino con l’arrangiamento di Ennio Morricone.

Un commento su “Scétate

  1. Complimenti per il sito, ricco di informazioni e preziosità. Sulla musica Scétate esiste una bellissima versione di Miranda Martino con arrangiamenti di Ennio Morriconi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2021 © Napoligrafia