SEMPLICITA'


musicaRoberto Murolo testoSalvatore Mazzocco data1954


 
'O sole t'ha pittato 'sti capille,
'o cielo ha ricamato 'st'uocchie belle.
Quanno mme guarde tu, lùceno 'e stelle
e 'a primmavera ride attuorno a me.
 
Il sole ti ha dipinto questi capelli,
il cielo ha ricamato questi occhi belli.
Quando mi guardi tu, brillano le stelle
e la primavera ride intorno a me.
 
Semplicità
tu tiene dint'ô core,
e a 'o munno, 'nu tesoro
cchiù bello nun ce sta.
Vicino a te,
mme scordo 'e tutt' 'e ppene
e cchiù te voglio bene
pe 'sta semplicità.
I' campo sulamente pe 'st'ammore,
ca fa felice 'o core
e cchiù mm'attacca a te.
No, nun ce sta
'n'ammore cchiù 'nnucente,
cchiù semplice, cchiù ardente.
Tu sî 'a semplicità.
 
Semplicità
tu hai nel cuore,
e al mondo, un tesoro
più bello non c'è.
Vicino a te,
mi dimentico di tutte le pene
e di più ti voglio bene
per questa semplicità.
Io vivo solamente per questo amore,
che fa felice il cuore
e più mi attacca a te.
No, non c'è
un amore più innocente,
più semplice, più ardente.
Tu sei la semplicità.
 
Bona e sincera comm'a mamma mia,
tu sî ll'ammore ca nun more maje.
Si pure tu mme dice 'na buscìa
è ingenua e santa comm' 'a verità.
 
Buona e sincera come la mia mamma,
tu sei l'amore che non muore mai.
Se anche tu mi dici una bugia
è ingenua e santa come la verità.
 
Semplicità
…………..
Semplicità
…………..

Il brano fu presentato al secondo Festival della Canzone Napoletana, che si tenne dal 20 al 22 maggio. Nell’occasione fu cantato da Achille Togliani e Maria Longo, piazzandosi al terzo posto. Tra le altre interpretazioni, ricordiamo quelle di Giacomo Rondinella e Roberto Murolo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2021 © Napoligrafia