FREVA


musicaMario Calderazzi testoPacifico Vento data1960


 
Freva…
è 'na passione ardente 'e te
è freva, core, ammore,
speranze, suspire,
'na smania 'e te vasà.
 
Febbre…
è una passione ardente di te
è febbre, cuore, amore,
speranze, sospiri,
una smania di baciarti.
 
Freva…
no, nun è malatia,
è freva 'e nustalgia
pecchè m'hê lassato,
ma dimme, pecchè?
 
Febbre…
no, non è malattia,
è febbre di nostalgia
perchè m'hai lasciato,
ma dimmi, perchè?
 
Freva…
è 'na passione ardente 'e te,
felicità passata,
'nu bene scurdato
ca forse po' turnà.
Nun me 'mporta
si campo accussì,
voglio 'a te
tutt' 'e vase o murì,
pecchè chisti vase
'sta vocca busciarda
so' tutto pe mme.
 
Febbre…
è una passione ardente di te,
felicità passata,
un bene dimenticato
che forse può tornare.
Non m'importa
se vivo così,
voglio da te
tutti i baci o morire,
perchè questi baci,
questa bocca bugiarda
sono tutto per me.
 
Freva…
è 'na passione ardente 'e te,
felicità passata,
……………..
 
Febbre…
è una passione ardente di te,
felicità passata,
……………..
 
E' freva,
E' freva,
E' freva.
E' freva,
E' freva,
E' freva.

Il brano fu lanciato da Peppino Di Capri.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2021 © Napoligrafia