L'ARIATELLA


musicaLuigi Biscardi testoMariano Paolella data1856


 
Mamma, mamma, te', vi' quant'e bella!
'St'ariatella m'accatta mo cca,
m'accatta mo cca, mamma, mamma.
De li ninne vogl'io le cervella
tuorno tuorno fà spisso votà.
 
Mamma, mamma, teh, guarda quant'è bello!
Questo arcolaio mi devi comprare qui adesso,
mi devi comprare qui adesso, mamma, mamma.
Dei ragazzi voglio le teste
tutt'intorno far spesso girare.
 
Mamma, mamma, te', vi' quant'è bella!
'St'ariatella tu mm'hai d'accattà!
Mamma, mamma, te', vi' quant'è bella!
'St'ariatella tu mm'hai d'accattà
Mamma, mamma, te', vi' quant'è bella!
'St'ariatella tu mm'hai d'accattà
Mamma, mamma, te', vi' quant'è bella!
Mamma, mamma, te', vi' quant'è bella!
Mamma, 'st'ariatella tu mm'hai d'accattà.
 
Mamma, mamma, teh, guarda quant'è bello!
Quest'arcolaio tu mi devi comprare!
Mamma, mamma, teh, guarda quant'è bello!
Quest'arcolaio tu mi devi comprare!
Mamma, mamma, teh, guarda quant'è bello!
Quest'arcolaio tu mi devi comprare!
Mamma, mamma, teh, guarda quant'è bello!
Mamma, mamma, teh, guarda quant'è bello!
Mamma, quest'arcolaio tu mi devi comprare.
 
Vota vota 'sto core, e arricietto
'ntra lo pietto non farlo trovà,
non farlo trovà, mamma, mamma.
Azzò possa cu chelle cervella
a mme schitto 'sto ninno penzà.
 
Gira e rigira questo cuore, e pace
nel petto non fargli trovare,
non fargli trovare, mamma, mamma.
Perchè possa con quella testa
a me soltanto questo ragazzo pensare.
 
Mamma, mamma, te', vi' quant'è bella!
………………………………
 
Mamma, mamma, teh, guarda quant'è bello!
………………………………
 
Ninno ni', si 'sto filo t'ancappa,
cchiù non scappa lo core da cca,
lo core da cca, mamma, mamma.
Si me viene 'int'a chesti detella,
da me cchiù non potrai sbolacchià.
 
Amore, se questo filo t'acchiappa
più non scappa il cuore da qui,
il cuore da qui, mamma, mamma.
Se mi vieni tra queste dita,
da me più non potrai scappare.
 
Mamma, mamma, te', vi' quant'è bella!
………………………………
Mamma, mamma, teh, guarda quant'è bello!
………………………………

Il brano fu riadattato anche con un testo in italiano, versione resa celebre, tra gli altri, dal tenore Joseph Schmidt nel 1932.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2021 © Napoligrafia