NUN SONGH'IO


musicaLello Caravaglios, Raffaele Ronga testoAlfredo Paone data1960


 
Nun songh'io,
si te dico va'.
Nun songh'io,
chi te vo' scurdà.
Ma tu nun può capì
ca io te voglio.
Nun me guardà accussì.
Nun songh'io,
m'aggi' 'a dì
lassame sulo.
 
Nun sono io,
se ti dico va'.
Non sono io,
chi ti vuole dimenticare.
Ma tu non puoi capire
che io ti voglio.
Non mi guardare così.
Non sono io,
ma devo dire
lasciami solo.
 
Nun songh'io,
tu nun saje ched è.
Nun songh'io,
nun me dì pecchè.
Si dimane
luntano starraje,
luntano e senza 'e me,
pienza a 'stu core
che chiagne pe tte.
 
Non sono io,
tu non sai cos'è.
Non sono io,
non mi dire perchè.
Se domani
lontano sarai,
lontano e senza di me,
pensa a questo cuore
che piange per te.
 
Nun songh'io,
si te dico va'.
Nun songh'io,
chi te vo' scurdà.
Ma tu nun può capì
ca io te voglio.
Nun me guardà accussì.
Nun songh'io,
m'aggi' 'a dì
lassame sulo.
 
Nun sono io,
se ti dico va'.
Non sono io,
chi ti vuole dimenticare.
Ma tu non puoi capire
che io ti voglio.
Non mi guardare così.
Non sono io,
ma devo dire
lasciami solo.
 
Nun songh'io,
tu nun saje ched è.
Nun songh'io,
nun me dì pecchè.
Si dimane
luntano starraje,
luntano e senza 'e me,
pienza a 'stu core
che chiagne pe tte.
Non sono io,
tu non sai cos'è.
Non sono io,
non mi dire perchè.
Se domani
lontano sarai,
lontano e senza di me,
pensa a questo cuore
che piange per te.

Il brano fu lanciato da Peppino Di Capri.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2021 © Napoligrafia