VIDE NAPULE


musicaE. A. Mario testoGigi Pisano data1924


 
Pare 'nu specchio 'stu mare 'e Napule,
'nu specchio verde cu 'e riflesse argiento.
E ciento lume ce serpenteano
'ncopp' 'a chest'onne mo che 'e smove 'o viento.
 
Sembra uno specchio questo mare di Napoli,
uno specchio verde con i riflessi argento.
E cento lumi serpenteggiano
su queste onde ora che le smuove il vento.
 
'E marenare pescano,
'na vela ianca sciulia
e mille voce cantano
sott'a 'stu cielo blu.
 
I marinai pescano,
una vela bianca scivola
e mille voci cantano
sotto questo cielo blu.
 
Aaaa… si 'nu pittore celebre
vulesse pittà Napule
nun truvarria culore p' 'a pittà.
 
Aaaa… se un pittore celebre
volesse dipingere Napoli
nun troverebbe colori per dipingerla.
 
E che friscura sta 'ncopp'ô Vommero,
cammine scarpesanno fronn' 'e rosa.
Vide farfalle ca se secutano,
mentre 'o silenzio dice tanta cose.
 
E che frescura c'è su al Vommero,
cammini calpestando petali di rosa.
Vedi farfalle che si inseguono,
mentre il silenzio dice tante cose.
 
Ll'aucielle attuorno zompano,
'e llavannare spannono,
'e pianoforte sonano,
te mmitano a cantà.
 
Gli uccelli intorno saltano,
le lavandaie stendono,
i pianoforti suonano,
t'invitano a cantare.
 
Aaaa… si 'nu pittore celebre
vulesse pittà Napule
nun truvarria culore p' 'a pittà.
 
Aaaa… se un pittore celebre
volesse dipingere Napoli
nun troverebbe colori per dipingerla.
 
Tutt' 'e ssirene d' 'o mare 'e Napule
â Grotta Azzurra a ffà ll'ammore stanno.
Ma 'int'ô tramonto 'nterra Pusilleco
cantanno 'na canzone se ne vanno.
 
Tutte le sirene del mare di Napoli
alla Grotta Azzurra a far l'amore stanno.
Ma al tramonto giù a Posillipo
cantando una canzone se ne vanno.
 
Comm' 'e brillante luceno,
'e stelle se cunfondono
cu 'o rrusso 'e quacche nnuvola
ca scumparenno va.
 
Come i brillanti splendono,
le stelle si confondono
con il rosso di qualche nuvola
che scomparendo va.
 
Aaaa… si 'nu pittore celebre
vulesse pittà Napule
nun truvarria culore p' 'a pittà.
 
Aaaa… se un pittore celebre
volesse dipingere Napoli
nun troverebbe colori per dipingerla.
 

Tra le interpretazioni di questo brano, ricordiamo quelle di Gennaro Pasquariello e Franco Capaldo.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aiuto

2003-2021 © Napoligrafia